I Tempi di Avatar

esplorando la coscienza
uscita diciassette

Il Corso Avatar è niente altro che una via di uscita da una trappola della mente, nella quale siete stati imprigionati per così tanto tempo, al punto che avete dimenticato il profumo della libertà.

Trovate il Vostro Potere

di Harry Palmer
photo of Harry PalmerIn uno sforzo di categorizzare le realtà, qualcuno ha tirato fuori i concetti di oggettivo e soggettivo. Oggettivo si riferisce ad una realtà che è fuori della vostra mente e soggettivo si riferisce ad una realtà che è dentro la vostra mente. Per esempio, una sedia al centro della stanza è fuori dalla vostra mente, così sarebbe considerata nella categoria di realtà oggettiva. Avete sensazioni riguardo la sedia e pensate che sia bella. L’idea “bello” è nella vostra mente. E' considerata una realtà soggettiva.

Finora nessun problema, giusto?

Oggettivo e soggettivo sembrano essere categorie logiche finché le voci che contengono cominciano a sconfinare sovrapponendosi. Per esempio, immagina che anche tutti gli altri trovino la sedia al centro della stanza bella. La sedia è sistemata in un museo ed ammirata da migliaia di critici d’arte che vengono a vedere la bella sedia. L’idea soggettiva di “bello” ha, per consenso, assunto la caratteristica di realtà oggettiva. Sia la sedia che l’idea di bello sono ora fuori della vostra mente.

D’accordo, non c’è nulla di cui dobbiamo essere entusiasti, ma notate il flusso della creazione. Inizia con un’idea soggettiva, ottiene consenso e finisce come una qualità oggettiva. Se penserete a questo, vi accorgerete che è un altro argomento per l’assioma di Avatar: “Quando state vivendo deliberatamente, la convinzione crea l’esperienza.”

La bellezza è sempre soggettiva? Alcuni di voi dicono di sì. Quindi andiamo ancora più alla base. C’è “qualcosa” al centro della stanza. Quel “qualcosa”  è la realtà oggettiva fuori della vostra mente. Altre persone sarebbero d’accordo che c’è qualcosa al centro della stanza. Anche loro possono vederlo. Voi decidete di chiamare il qualcosa al centro della stanza “sedia”.

L’idea “sedia” è nella vostra mente. E' una realtà soggettiva. Qualcun altro potrebbe etichettare la cosa al centro della stanza con qualcosa di diverso. “Oh, quella cosa è un sedile”.

image of tug-of-warFintanto che c’è disaccordo su come etichettare la cosa al centro della stanza, non c’è dubbio che le etichette siano soggettive. Avete un gruppo che chiama la cosa un “sedile” e un altro gruppo che chiama la cosa una “sedia”. Ognuno ha diritto al proprio punto di vista. Noi dovremmo permetterglielo, ma poi qualcuno fa la domanda più pericolosa: ”Chi ha ragione?”.

image of belief signLa giustezza è come la “bellezza”; è sempre soggettiva, vero? Non tutti sono d’accordo. Nel gruppo di “sedile”, “sedile” è giusto. Nel gruppo di “sedia”, “sedia” è giusto. 

Supponiamo che invece di discutere di qualcosa al centro della stanza, stiate discutendo sulle vostre convinzioni religiose. Vi piacerebbe se qualcuno affermasse che le vostre convinzioni religiose sono soggettive? A cosa conduce ciò? Conduce a persone che difendono le loro opinioni soggettive.

photo of chess pieces

Il gruppo di “sedia” attacca il gruppo di “sedile” e li uccide tutti. E’ una guerra santa. Appena dopo che l’ultimo assassinato del gruppo “sedile” emette il suo ultimo respiro, l’etichetta per quella cosa al centro della stanza diviene, per accordo unanime, oggettivo, una sedia. Riuscite a vedere questo?

photo of chess pieces 2

Questo fa un po’ di luce sulle crociate?

Quanto spargimento di sangue e caos sono stati causati da persone che tentano futilmente di trasformare un’opinione soggettiva in una realtà oggettiva? Quante persone difendono la loro fede persuadendo gli altri? C’è una certa casualità circa la filosofia “vivere e lascia vivere” che non sempre si estende alle questioni serie o a quelle questioni che abbiamo deciso di rendere serie.

Se volete andare ancora più all’essenza oltre la lingua e le etichette, vi troverete a trattare di percezioni, impressioni e sensazioni-sentimento. Restate con me, perché ho intenzione di portare questo discorso oltre la speculazione mentale. Guardate all’intorno qualunque cosa voi vediate e semplicemente togliete da ogni cosa l’etichetta.

image of viewpoints

Potete farlo. Togliete da ogni cosa l’etichetta.

(La stanza diviene molto quieta.)

Questo è il regno di forme pure. Alcune persone considerano che questo sia oggettività ultima. Ma notate che sto ancora usando la parola “considera”. Alcune persone considerano…

Considerare è un processo soggettivo. Quindi avete ancora questo piccolo po’ di soggettivo perfino in questo regno di forme pure. Questa prossima asserzione può sorprendere alcuni di voi: Il piccolo po’ di soggettivo che non può essere eliminato dal regno di forme pure sei tu.
image of I

Siete soggettivi? E’ "io" soggettivo? Bene, non siete un oggetto, vero? E non siete una qualità sulla quale tutti sono d'accordo.

Andiamo un passo avanti e scaviamo in questo "tu-io"?

Togliete tutte le etichette dalla cosa-tu che sta guardando intorno. Semplicemente fate cadere ogni considerazione o definizione che avete per la cosa-voi.

Il cuore della questione è che siete oltre la dicotomia  soggettivo ed oggettivo. C’è una consapevolezza di forme mentali che sono plasmate dalla consapevolezza.

image of formlessPuò qualcuno andare più lontano?

L’illusione che state allontanando è che la consapevolezza è all’interno della mente, e qualcos’altro è fuori della mente. Quel qualcosa fuori della mente - realtà oggettiva - sembra essere indipendente da voi. Ma siete voi che lo rendete indipendente. Voi soggettivamente decidete che cosa è oggettivo.

Se cessate di separare i concetti dalle forme e gettate via tutte le definizioni e i limiti, tutto è un insieme indifferenziato. Gettate via il soggettivo “io” e l’oggettivo “esso” e c’è solamente una unicità potenziale che aspetta di definire se stessa.

C'è una citazione nella Bibbia: "All'inizio era il Verbo, e il Verbo era con Dio, e il Verbo era Dio".

Ora stiamo discutendo la nascita di un Avatar.

Ciò di cui ho parlato è come siete caduti nella trappola della mente. Comincia così: concludete che siete il risultato di una realtà oggettiva che è là fuori ed oltre il vostro controllo. “Abbandonate ogni speranza voi che entrate”.

image of trappedVoi immaginate la coscienza come proveniente dal mondo piuttosto che il mondo come proveniente dalla coscienza o, in altre parole, credete che il vostro soggettivo sia scaturito dall’oggettivo. Il giorno in cui credete a ciò siete intrappolati. Addio essere origine. In questo modo avete il flusso di creazione che va nella direzione sbagliata. Sta fluendo su di voi.

La trappola tenta di convincervi che le vostre convinzioni sono causate dalle vostre esperienze. Cominciate a guardare al mondo come alla causa delle vostre convinzioni. Siete intrappolati. 

Avete la psicoterapia che cerca nel passato.  Avete le religioni che cercano peccati e influenze anti-sociali. Avete ricercatori che cercano vite passate, esperienze prenatali e abusi dei genitori. E il solo conforto che qualunque di questi approcci offre è che smettete di lottare e vi arrendete alla trappola. 

Avete sacrificato tutto per una piccola frazione di incapacità. Avete abbandonato il potere della vostra decisione personale.

image of open windowSono felice di dirvi che non è il mondo, non è il passato e non sono i vostri genitori che sono responsabili di come voi sperimentate la realtà. Il vostro destino non è plasmato dall’impatto di  una qualsiasi realtà oggettiva, ma è plasmato dall’interpretazione che voi mettete sulla percezione  dell’impatto. Siete voi, ragazzi! Rimanete nella trappola o svegliatevi e abbiate tutto.

Il Corso Avatar è una magica cavalcata attraverso la coscienza per trovare il potere di plasmare la realtà, sia soggettiva che oggettiva. Salite a bordo.


 

cover of Living DeliberatelyLa Storia del Corso Avatar 

L’articolo sopra è tratto da un discorso fatto relativamente al capitolo 13, "La Grande Separazione" del mio libro Vivere Deliberatamente, La Scoperta e lo Sviluppo di Avatar. Potete scaricare una copia elettronica gratuita di Vivere Deliberatamente qui.  (sito solo in Inglese)
 

 

photo of Avatar students

Momenti Straordinari

Prima di tutto, una parola di ringraziamento a te per avermi messo a disposizione questo materiale. Ho lottato con il fingere di essere me stesso per la maggior parte della mia vita. Ero talmente separato dalla mia Origine che non ero nemmeno in grado di identificare chi fossi o riconoscere quando non ero me stesso. Mediante gli esercizi,  ho sperimentato chiaramente quale  era il problema e, meglio ancora, gli esercizi stessi offrivano la soluzione.  Il che è di più di ciò che fanno la maggior parte delle terapie. Ho fatto la primaria di frequentare il Corso Master e mi sento molto motivato a contribuire a rendere questo meraviglioso Pianeta  più illuminato, aiutando le altre persone a riguadagnare la loro abilità di avere il controllo positivo delle loro vite, diventare più felici e prendersi cura del mondo intero. Grazie. –L. v/d L.


Ho trovato un senso di slancio personale e la libertà di creare ciò che era stato ricoperto da appiccicose secondarie. Ho la grande ambizione di aiutare a creare benessere eco-sociale globale e di far evolvere dalla attuale economia di conoscenza la nuova economia di saggezza. Avatar è il primo corso che ho trovato che tratta del modo in cui funziona la coscienza. –A.W.


Caro Harry,

oggi siamo al decimo giorno del Corso Avatar di Melbourne e sono qui a testimoniare i molti miracoli che i tuoi strumenti creano.

Barbara è appena stata annunciata e torna a casa come donna felice, innamorata della sua vita e della sua famiglia.

Sua figlia Alison è un membro del gruppo AI; mi piace molto come noi ci prendiamo cura per le famiglie reciproche in un modo così rafforzante. Anche Alison sprizza felicità mentre sta uscendo con la sua nuova Mamma che in soli 10 giorni è cambiata a tal punto che ha creato un rinnovato amore per suo marito, la famiglia e i bambini, e che si è liberata dal senso di colpa e dalla rabbia in cui ha vissuto fin dalla morte di suo figlio. SIAMO così fortunati di far parte di un vero miracolo di questa formidabile squadra. – S.Z.

Caro Harry,

Qualcuno mi ha detto che questo messaggio ti arriva direttamente.  Penso che sia stupefacente, sebbene io debba esprimere un'opinione su come molte persone qui usano la parola "stupefacente".

Ad ogni modo, io ho 16 anni, vivo in Australia.  Sono a Melbourne, al Corso Avatar dall’1 al 9 marzo.  Hai fatto un lavoro brillante!  Sul serio, avevo parecchi dubbi prima di venire qui. Mia Mamma mi aveva già mandato da tre consulenti ed era quasi sul punto di lasciarmi perdere.

Lei ha fatto questo corso per prima. Era cambiata in meglio così tanto. Mi sento benissimo.   Il mio volo è fra alcune ore ed io sono felice di partire, non che non mi sia piaciuta l'esperienza, ma perché io, in me stesso, posso sentire il cambiamento. Il mio passato non è più al controllo. Sono eccitato di crescere.  Non riesco nemmeno a ricordare la maggior parte dei miei sentimenti che mi facevano tornare indietro.  Ho così tante persone da ringraziare, ma andando all’essenza, ci sono solamente due persone!  1.Te, per la tua fede e convinzione. Hai cambiato così tante persone permettendo loro di comprendere e sperimentare.  E 2. Me stesso.  Questa è la cosa migliore. Ora io sono l’Origine, il Potere!  TUTTO!  Sono io che lo faccio per me stesso. Dovresti sentirti orgoglioso, il che è stupefacente (ancora quella parola), ed è così fantastico! –S.B.

Caro Harry,

Cinque mesi fa ho lasciato la mia città natale di Park City, Utah, perché non volevo vivere nella città dove vivevano il mio primo marito, alcolista guarito, e la sua nuova moglie, una mia amica. Mi sono trasferita alle Hawaii per allontanarmene. In seguito alla mia Passeggiata di Riconciliazione questa sera nel sole del tramonto, ho compreso che potevo vivere vicino a loro, incontrarli, e provare nulla se non Amore e Compassione per entrambi.  Grazie Harry.  Questo è stupendo. Questi corsi sono incredibili. –C.H.


Per altri “momenti straordinari” di studenti Avatar, visita AvatarResults.com  (sito solo in Inglese)


photo of sundial

Non è forse ora?

Se desideri che un Master Avatar ti contatti, per favore clicca qui.

Con Avatar vincono tutti. Ogni persona che diventa un Avatar sposta la coscienza collettiva verso una maggiore tolleranza e comprensione. Aiutare te stesso con Avatar aiuta nello stesso tempo tutti gli altri. –Harry Palmer


Invita un Amico ad Unirsi a I Tempi di Avatar

Se desideri condividere questo percorso con altri, per favore  parlane ad un amico.